Giornata mondiale della Terra

22 aprile 2021

Oggi si celebra la 51esima edizione dell’Earth Day, giornata istituita nel 1970 negli Stati Uniti per volere del senatore e ambientalista Gaylord Nelson per sottolineare il diritto etico di tutti a vivere in un ambiente sano, equilibrato e sostenibile. 

A distanza di mezzo secolo diventa sempre più innegabile che l’emergenza climatica sia una delle problematiche del nostro tempo. Lo scorso anno ci siamo adagiati sull’idea che la natura si stesse riprendendo i propri spazi per via del lockdown, delle strade pressoché vuote, ma la verità è che, a livello globale, le emissioni di CO2 sono di nuovo al di sopra dei livelli pre-pandemia. 

La questione climatica è nell'agenda dei governi di tutto il mondo, che prevedono ingenti investimenti nei prossimi anni per uno sviluppo sempre più green. Tuttavia non possiamo aspettare che questi piani si realizzino. 
Ognuno di noi, da subito, è chiamato a fare la sua parte. Se non ci impegniamo seriamente ad amarlo, sarà il nostro pianeta a smettere di amarci, con conseguenze difficili da immaginare. 

Ma a noi di EuPhidra piace guardare al futuro con occhi pieni di speranza e la consapevolezza che le rivoluzioni nascono da tanti piccoli-grandi cambiamenti che ognuno può fare nel proprio ambito e che, tutti insieme, possono imprimere una svolta decisiva e profonda.  

IL NOSTRO IMPEGNO GREEN

Un passo importante lo abbiamo fatto nel 2015, ottenendo la certificazione ambientale UNI EN 14001. Ogni parte della nostra organizzazione aziendale è stata coinvolta per ridurre l'impatto ambientale: dalla ricerca e sviluppo fino alle linee produttive, dallo smaltimento dei rifiuti alla logistica e alla distribuzione. 

Un altro passo significativo, soprattutto perché riguarda i comportamenti delle singole persone, è stato sensibilizzare tutti i collaboratori e i lavoratori dell'azienda perché effettuassero con scrupolo e correttamente la raccolta differenziata dei materiali consumati durante l'orario di lavoro. A questo scopo sono state istituite in più punti dello stabilimento alcune aree ecologiche attrezzate. 

Infine, grande attenzione è stata rivolta alla progettazione delle nuove linee di prodotti. 

È nata così la linea biologica Biolosophy, con ingredienti naturali e packaging realizzato con materiali riciclati o riciclabili. 

Scopri la linea biologica Biolosophy

Già verso la fine del 2019 abbiamo cominciato a inserire nelle etichette, anticipando le normative europee,  le indicazioni per il corretto smaltimento dei rifiuti, informazioni che diventeranno obbligatorie dalla fine del 2021. 

Con l’inizio di quest'anno, invece, ci siamo concentrati maggiormente sul problema della plastica che, come si sa, rappresenta una fonte d'inquinamento globale e pervasiva, che invade mari e terre. 
La collaborazione con Plastopiave srl per la realizzazione dei flaconi AmidoMio, ci permetterà di ridurre di 2 tonnellate di plastica all’anno.

LA NUOVA LINEA FLOREALI

Ci siamo chiesti cosa servisse in un periodo incerto come questo che ci ha riportato ad apprezzare il bello delle piccole cose. La risposta è arrivata semplicemente, rivisitando una linea che già aveva a cuore la natura e ora si arricchisce con nuove note emozionali: dai Floreali edizione 2018 rinascono così i nuovi Floreali ispirati all'evasione dei sensi, alla libertà, all'esplosione dei colori. 

Scopri la linea Floreali 2021

La linea è un tripudio di fragranze della natura, con un occhio attento per la sostenibilità grazie ad un utilizzo consapevole e misurato della plastica. I flaconi infatti sono realizzati con il 50% di plastica riciclata post consumo, mentre i tubi hanno un tappo che occupa esattamente la metà rispetto ai classici tubi Euphidra. Un piccolo cambiamento che ci permette di spedire in un solo viaggio il 25% in più di prodotti, diminuendo le quantità di CO2 emesse durante la distribuzione. 

Ma la scelta più green deriva dalle new entry in linea: il sapone vegetale e il doccia shampoo solido che equivale a circa 2 doccia shampoo liquidi da 250 ml. Questi due prodotti vantano una composizione 0% plastica e consentono di risparmiare il 70% di acqua rispetto ad un doccia shampoo tradizionale. 

Molte delle abitudini alle quali eravamo abituati dovranno essere modificate, come anche l’approccio di ognuno nei confronti della sostenibilità. È un percorso lungo, non facile, ma che garantirà alle nuove generazioni, se sapremo trasmetterlo, di godere della bellezza che la natura sa regalare.

Perché se insegniamo ai nostri figli ad amare la natura, sarà lei stessa a restituire queste attenzioni quando loro saranno grandi.